Fiori & Funghi

LA CAMELIA

Non sono un botanico né tantomeno un esperto di piante o fiori ma quando leggo qualcosa che suscita la mia curiosità cerco sempre di approfondire in merito. Così è successo per questa straordinaria pianta “la Camelia”. La camelia appartiene al genere delle theaceae, è un arbusto ornamentale proveniente dall’Asia in particolare da Cina e Giappone.

Read More

La Cicuta maggiore (Conium maculatum)

In primavera è gradevole passeggiare lungo l’Arno e l’Ambra, osservando e raccogliendo, a volte, piante selvatiche spontanee che crescono sia sulle le sponde dei due fiumi che ai margini dei campi delimitanti il sentiero;

Read More

(RI) CONOSCERE I FUNGHI Boletus regius (Boleto regale)

Cresce a gruppi spesso confluenti alla base dalla primavera all’autunno negli anfratti umidi e sabbiosi dei boschi di latifoglie, in particolare castagni, querce, faggi, tigli e betulle, tipico delle aree mediterranee calde. Difficile da trovare nelle nostre zone . Carne compatta, soda, poi molle, giallo-limone; al piede tende al rosato, esposta all’aria quasi sempre è immutabile

Read More

Fiori e piante natalizie

Il 21 Dicembre avviene il solstizio d’inverno, quel fenomeno astronomico in cui il sole raggiunge nel suo moto apparente lungo l’eclittica il punto di declinazione minima, pertanto abbiamo la giornata più corta e la notte più lunga dell’anno.

Read More

Fiori dei Monti Sibillini

Peonia selvatica: appartiene alla famiglia delle Paeoniaceae e il suo nome scientifico è “Paeonia officinalis”. Ѐ una pianta bellissima, perenne e con portamento eretto, alta in genere fino a 60 cm, ma che alcune volte può raggiungere altezze fino a 120 cm. Presenta un rizoma legnoso con tuberi sotto terra molto profondi. La pianta è

Read More

(RI)CONOSCERE I FUNGHI

LYOPHYLLUM (clitocybe) CONGLOBATUM  commestibile buono

Read More

Fiori autunnali delle nostre colline

A fine estate quando già si sente odore di autunno, le nostre colline, soprattutto in zone incolte, si riempiono di numerosi fiori gialli molto fitti e dal gambo lungo. Da noi, lungo la strada “dei Sette Ponti”, sono chiamati “tartufi”, ma in altre parti d’Italia vengono chiamati “rapa tedesca” o “carciofo di Gerusalemme”.

Read More