Due giornate di trekking in Valdambra Trail: 7/8 ottobre 2017

Vi ricordiamo che questo fine settimana, in collaborazione con il Comune di Bucine, si svolgeranno due giorni di escursione a piedi in Valdambra percorrendo sentieri antichi tra alberi secolari, abbazie, pievi e sorgenti alla scoperta della Toscana più bella.

1° Giorno

Il percorso del primo giorno prende avvio e termina a Badia a Ruoti. Fatti pochi passi, in localita’ Mulinaccio, conosceremo da vicino una gigantesca quercia e i resti di un vecchio mulino. Proseguiamo, poi, lungo il fiume Ambra per arrivare al piccolo abitato di San Martino, dove imboccheremo un ampio sentiero che ci porterà su fino a Poggialto, dopo aver superato il crocevia di Casucci. Salendo incontreremo anche un antico “paretaio “, segnalato da un pannello del Comune di Bucine.

Giunti sul crinale si continua in discesa verso Montebenichi per una carrareccia che si snoda tra boschi ed olivete, dove sono stati individuati tre esemplari di olivi molto interessanti nell’ambito del progetto biodiversita’. Visitato il castello di Montebenichi, sosta per il pranzo compreso nella quota , e successiva visita al secolare ”Olivone”.

Ripartiremo intorno alle 13.30/14.00, ma prima di metterci sulla via del ritorno speriamo di poter visitare l’antica Pieve di Altaserra. Ritornati, quindi, alla cappella di San Francesco riprendiamo a scendere in un bosco di querce e corbezzoli, accompagnati da bellissimi scorci panoramici sulla Valdambra.

Giunti alle case di Montisoni continuiamo in salita per un breve tratto prima di tornare a scendere fino alla località Carraia.

Attraversiamo un bel bosco, interrotto da piccole radure, e passiamo accanto ad abitazioni rurali ristrutturate prima di arrivare al paese di Pietraviva. Qui faremo un interessante giro del suo centro storico, e passeremo sotto le fronde di un tasso, uno dei piu’ grandi di Italia. Siamo ormai poco lontani dal punto di partenza dove ceneremo e pernotteremo.

2° Giorno

Dopo la colazione riprendiamo il cammino dall’abbazia di Badia a ruoti e prendiamo un comodo sentiero che sale a tratti dentro il bosco. In poco tempo saremo nel piccolo paese di Sogna. Una breve sosta e c’incamminiamo per l’antico castello di Rapale per una strada bianca che offre vedute panoramiche bellissime sulla Valdambra e oltre.

Arrivati a Rapale visitiamo il castello e dalla porta castellana, se la giornata è limpida, potremo addirittura ammirare le torri di Siena. Qui è prevista la sosta del pranzo, e musica e letture sul Viaggio. Senza fretta riprendiamo il nostro cammino scendendo da Rapale, attraverso il bosco. Un’ampia strada di fondo valle ci riporta, infine, a Badia a Ruoti intorno alle ore 15.00/16.00.