IL GMP GRUPPO MOUNTAIN BIKE PRATOMAGNO DELLA SEZIONE CAI VALDARNO SUPERIORE parteciperà al seguente evento della XIX Settimana Nazionale dell’escursionismo

Via dei Cavalleggeri

il giorno

24

aprile   7:3019:00

Lunghezza: 35 km circa
Dislivello: 900 m circa
Difficoltà: BC/BC
Ritrovo: 7,30 Parcheggio Decathlon (Livorno) oppure alla Torraccia di San Vincenzo alle 8,30
Partenza: 9,00
Direttori della cicloescursione: Stefano Landeschi, Massimo Tuccoli

Interessante cicloescursione tra resti archeologici, antichi monasteri e suggestive calette lungo la Via dei Cavalleggeri  che in epoca medioevale controllavano questo tratto di costa su concessione dello Stato Pontificio alla Repubblica Pisana.

Nel viaggio di ritorno verso Livorno è prevista una visita del borgo di Bolgheri percorrendo il suggestivo Viale dei Cipressi, strada lunga quasi cinque chilometri che ha inizio a valle, sulla via Aurelia, proprio dinanzi al settecentesco Oratorio di San Guido, luogo reso celebre dai versi di Giosuè Carducci nella poesia Davanti a San Guido. Il borgo è famoso, oltre che per le caratteristiche storico-paesaggistiche, anche per gli ottimi vini rossi che vengono prodotti nella zona.

Il punto di partenza della cicloescursione è in località La Torraccia (vedi link ) al confine tra il Comune di San Vincenzo e quello di Piombino.

Da qui percorrendo alcuni divertenti sentieri si arriva al golfo di Baratti, unico insediamento etrusco costruito sul mare per favorire la lavorazione del ferro che proveniva dalle miniere dall’Isola d’Elba. Lasciata sulla destra l’importante Necropoli Etrusca di San Cerbone si raggiunge Cala Moresca, la spiaggia più suggestiva a nord dell’abitato di Piombino, percorrendo l’antica Via dei Cavalleggeri. La Via dei Cavalleggeri rappresenta un pezzo di grande storia, una strada nata per proteggere il territorio dai pericoli che venivano dal mare: pirati e corsari, malattie e contrabbando, quello che era il sistema difensivo costiero della Toscana. Difatti a partire dal XVII secolo alle torri di sorveglianza presenti lungo la costa, furono affiancate anche postazioni di alloggio e ricovero per il “Corpo dei Cavalleggeri” addetto alla vigilanza costiera. Il sentiero è quasi sempre a mezza costa, immerso nella macchia mediterranea, ma nei punti dove si apre offre spunti panoramici notevoli sulla costa e sulle isole dell’Arcipelago Toscano.

Da Cala Moresca un sentiero immerso nel bosco ci riporta a Populonia, una delle più grandi ed importanti città etrusche e romane, che domina il Golfo di Baratti.

Dopo aver ammirato le imponenti mura etrusche e visitato l’antico borgo, faremo ritorno verso il punto di partenza percorrendo la stessa traccia dell’andata.

Gli accompagnatori e i familiari dei cicloescursionisti potranno partecipare, previa iscrizione , ad una visita guidata alla Necropoli Etrusca di San Cerbone e all’antico borgo di Populonia.

Dettagli

Data:
aprile 24
Ora:
7:30 – 19:00
Categoria Evento:
Tag Evento:

Organizzatore

CAI Livorno
Email:
cicloraduno@caitoscana.it