La via dei Cavalieri

La via dei Cavalieri è un percorso che partendo da Bagno a Ripoli, alle porte di Firenze, attraversa le verdi colline a mezza costa sulla sponda sinistra dell’Arno per giungere alla Valdambra, procedendo poi attraverso Laterina fino ad Arezzo. Si tratta di un territorio profondamente segnato dalle vicende della storia medievale: ne sono testimoni numerose pievi romaniche – da quella di Ripoli a quella di Gaville, fino a Galatrona e a Laterina, ma anche una serie impressionante di castelli e di torri isolate. Il nome richiama innanzitutto le stirpi signorili che marcarono per secoli il territorio: Ricasoli, Ubertini, Guidi, Uberti, figurano spesso nei racconti che i viaggiatori si troveranno a dipanare nel percorso. Ma allo stesso tempo i ‘cavalieri’ del nostro itinerario sono le famiglie del ceto dirigente fiorentino: Mozzi, Alberti, Bardi, Rinuccini, Cavalcanti, che molto spesso amarono crearsi residenze di campagna e diedero a quelle strutture di svago una forma massicciamente ‘militare’, come se il loro rango cavalleresco dovesse essere rimarcato anche nel linguaggio dell’architettura. Questa passione per le residenze di campagna resta un carattere tipico delle famiglie di grandi proprietari, e conosce anzi nei secoli dell’età moderna un ulteriore momento di fioritura, in cui si collocano tanti esempi di ville e residenze padronali, alcune di rilievo architettonico veramente impressionante, che fanno di questo itinerario una vera galleria di ciò che la migliore società cittadina ha considerato nei secoli piacevole, bello e nobile, in un mirabile contrappunto tra il volto architettonico e l’organizzazione del paesaggio rurale.